Dott. Guglielmo Rufolo

Blefaroplastica

Intervento blefaroplastica: in cosa consiste?

Che cos’è la blefaroplastica?

È un intervento che determina il ringiovanimento delle palpebre. Può riguardare le palpebre superiori, inferiori o entrambe e permette di rimuovere l’eccesso di tessuto nei muscoli, grasso e tessuti di rivestimento in eccesso. Il risultato è uno sguardo più giovane e fresco.

La blefaroplastica è un intervento che avviene in anestesia locale, più raramente con aggiunta di sedazione o in anestesia generale oppure se combinato insieme ad altri interventi, si preferisce l’anestesia generale. Essa può interessare la palpebra superiore, l’incisione è posta a livello della piega dell’occhio in modo da risultare invisibile a occhio aperto e si estende leggermente a lato, sulla cute palpebrale. Nella palpebra inferiore l’incisione si trova subito sotto le ciglia, ma risulta comunque pressoché invisibile. La dimissione avviene in giornata in caso di anestesia locale, il giorno successivo all’intervento con anestesia generale.

 

intervento blefaroplastica - Dott. Guglielmo Rufolo

 

Intervento blefaroplastica: è doloroso o pericoloso?

Quali sono pro e contro dell’intervento?

La blefaroplastica è uno degli interventi di ringiovanimento più richiesti perché in grado, a fronte di piccole incisioni e di una breve convalescenza, di cambiare completamente l’effetto complessivo dello sguardo. Se non ci si affida a un chirurgo plastico estetico esperto con anni di esperienza, può subentrare l’effetto ad occhio tondo.

La blefaroplastica non è dolorosa né pericolosa, ma si tratta pur sempre di un intervento chirurgico e in quanto tale richiede preparazione, competenza e ambienti idonei come le cliniche private. Come sempre nei giorni successivi all’intervento occorre seguire una terapia antibiotica.

Quali pazienti possono sottoporsi a blefaroplastica?

Il target più ampio è costituito da donne e uomini a partire dai 35-40 anni, con gli occhi appesantiti da tessuti cadenti e in eccesso nella zona peri-orbitaria. Anche se in generale la blefaroplastica è considerata un intervento “anti-age”, possono ricorrervi pazienti giovani, di età anche inferiore ai 30 anni, con depositi di grasso sotto gli occhi simili a borse. Pertanto la tecnica più idonea verrà stabilita insieme al chirurgo durante la visita medica.

Degenza

I punti vengono tolti in media dopo 3-6 giorni, a seconda della cicatrizzazione delle ferite. Da questo punto in poi, è possibile riprendere a truccarsi. Eventuali lividi e gonfiore scompaiono completamente in 7-15 giorni.

Preparazione all’intervento

Per sostenere l’intervento di blefaroplastica sono necessari gli esami del sangue, l’elettrocardiogramma, la visita dall’anestesista e la radiografia del torace.

Dove trovare il Dott. Guglielmo Rufolo

Il Dott. Guglielmo Rufolo, Medico Chirurgo, è uno Specialista in Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva, in Italia, Svizzera e USA. È socio ordinario SICPRE – ISAPS – ASPS.

Se inizi ad avere i primi segni di cedimento delle palpebre superiori o inferiori, è meglio richiedere immediatamente una visita con un Chirurgo Plastico Estetico specializzato sul viso, che potrebbe allontanare la data di un possibile intervento a fronte dell’utilizzo di altri espedienti meno invasivi.

Il Dott. Rufolo visita ed opera a Roma presso quattro strutture (Roma Medical Center, Clinica Paideia, Clinica Mater Dei, Casa di Cura Sanatrix), ma anche a Milano, Parma e Napoli.

Per prenotare una visita contattare  lo 02 3035 6796 oppure inviare una e-mail a segreteria@guglielmorufolo.com
intervento blefaroplastica - dott. Guglielmo Rufolo
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp