Dott. Guglielmo Rufolo

RINGIOVANIMENTO MANI

Questo tipo di trattamento, lipofilling, è una procedura che consiste nel prelevare tessuto adiposo attraverso la micro liposuzione e poi successivamente di reiniettarlo in aree che noi riteniamo favorevoli a scopo di migliorare l’aspetto estetico e ringiovanimento delle stesse.

Il grasso aspirato passa attraverso delle micro cannule che aumentano il numero di cellule staminali totipotenti al suo interno mediante fattori di crescita, e qui il preparato viene iniettato successivamente. 

Questo tipo di trattamento, lipofilling, è una procedura che consiste nel prelevare tessuto adiposo attraverso la micro liposuzione e poi successivamente di reiniettarlo in aree che noi riteniamo favorevoli a scopo di migliorare l’aspetto estetico e ringiovanimento delle stesse.

Il grasso aspirato passa attraverso delle micro cannule che aumentano il numero di cellule staminali totipotenti al suo interno mediante fattori di crescita, e qui il preparato viene iniettato successivamente. 

Il tessuto adiposo che viene prelevato dalle zone favorevoli in eccesso ad esempio (es. addome, fianchi e cosce) può essere trapiantato in varie zone tra cui:
    • Viso (per il ringiovanimento, incremento degli zigomi, proiezione della mandibola e della regione mentoniera)
    • Glutei (glutei più voluminosi o più scolpiti)
    • Mammelle (aumento del volume delle mammelle senza protesi, nella chirurgia ricostruttiva della mammella per riparare i danni da radioterapia, nelle asimmetrie volumetriche)
    • Cicatrici (migliorando la qualità dei tessuti e della cute)
    • Gambe (incremento volumetrico dei polpacci)
    • Mani (ringiovanimento)
Il lipofilling è di per sè un intervento chirurgico che, se correttamente usato, consente di ottenere ottimi risultati e può essere ripetuta più volte. Con un’accurata valutazione preoperatoria si potrà scegliere il più idoneo trattamento chirurgico.
Il tessuto adiposo che viene prelevato dalle zone favorevoli in eccesso ad esempio (es. addome, fianchi e cosce) può essere trapiantato in varie zone tra cui:
    • Viso (per il ringiovanimento, incremento degli zigomi, proiezione della mandibola e della regione mentoniera)
    • Glutei (glutei più voluminosi o più scolpiti)
    • Mammelle (aumento del volume delle mammelle senza protesi, nella chirurgia ricostruttiva della mammella per riparare i danni da radioterapia, nelle asimmetrie volumetriche)
    • Cicatrici (migliorando la qualità dei tessuti e della cute)
    • Gambe (incremento volumetrico dei polpacci)
    • Mani (ringiovanimento)
Il lipofilling è di per sè un intervento chirurgico che, se correttamente usato, consente di ottenere ottimi risultati e può essere ripetuta più volte. Con un’accurata valutazione preoperatoria si potrà scegliere il più idoneo trattamento chirurgico.
scalpel

Intervento

Il chirurgo deciderà la  seduta più idonea caso per caso, e quindi in base alla programmazione operatoria l’anestesia sarà generale in regime di day hospital o locale con sedazione .
Attraverso delle piccole incisioni il tessuto adiposo verrà prelevato mediante delle piccole cannule (attraverso la cosiddetta “tecnica Coleman”) per evitare di danneggiare il grasso prelevato dalle zone prelevate dove risulta più abbondante; successivamente esso verrà sottoposto a particolari procedure che aumentano il numero di cellule staminali e infine immediatamente trapiantato nelle aree riceventi (glutei, viso, mammelle, mani e cicatrici). Infine, le piccole incisioni verranno suturate successivamente con punti di sutura sottilissimi che saranno rimossi dopo una settimana circa dall’intervento.

scalpel (1)

Decorso post operatorio

Dopo l’intervento si prevede una fase di riposo per almeno 7 giorni dove il paziente seguirà un regime terapeutico di trattamento con antibiotici, e dove il dolore sarà poi controllato mediante analgesici locali.
Bisogna ricordare che in alcuni casi la fase di attecchimento del grasso potrà essere non omogeneo ed in tal caso è indicato un eventuale nuovo trattamento di lipofilling. In alcuni casi, si possono presentare ematomi sottocutanei che si assorbiranno poi in un tempo brevissimo. Può subentrare il gonfiore post operatorio delle zone trattate e questo si risolve dopo qualche giorno. È necessario almeno una settimana di riposo sufficiente prima di riprendere l’attività lavorativa, mentre è consigliato riprendere le attività sportive dopo almeno circa un mese dall’intervento.